recensione – «Il Carnevale degli animali ispirato alla grande fantasia zoologica di Camille Saint-Saëns»

acattoretti/ febbraio 8, 2021/ Anna Cattoretti, benefici della musica, biblioteche, citazione, didattica, educatori scuola dell'infanzia, genitori, insegnanti, libri musicali, nido, pedagogia musicale, scuola dell'infanzia, Uncategorized

recensione del libro musicale:
«Il Carnevale degli animali ispirato alla grande fantasia zoologica di Camille Saint-Saëns»

Chiara Carminati dalla penna felice è una delle bravissime scrittrici contemporanee che si dedicano al mondo dell’infanzia con fantasia, brio e con la volontà di passare dei contenuti assieme alle assonanze e alle rime (Premio Strega Ragazzi 2016). Roberta Angaramo la accompagna e dà vita e movimento allo zoo in musica di questo libro, scegliendo un’uniformità di sfondi tra il giallo e l’azzurro (il giorno e la notte?) e un solo verde centrale, in una grande e piacevole armonia generale. La musica, splendida, da conoscere e far amare ai nostri bambini, è quella del celebre Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns.

Il libro è uscito dapprima con CD musicale, mentre nella riedizione aggiornata 2018 Rizzoli indica direttamente il link a Spotify (http://www.rizzoli.eu/libri/il-carnevale-degli-animali/), dato che la tecnologia avanza e gli editori si adeguano.

Ma facciamo un passo indetro e torniamo al 1886, anno di composizione di Le Carnaval des Animaux: 14 brani piacevolissimi e brevi, vari per timbri e tipologia (per i curiosi che vogliano approfondire, accenniamo alle citzioni interne: il Can-can dell’Orfeo all’inferno di Jacques Offenbach per Le tartarughe; la danza delle Silfidi di Berlioz per L’elefante; la danza macabra dello stesso Saint-Saëns per I fossili).

Quello che sorprende è l’aderenza che Chiara Carminati trova con la musica e le idee del compositore (la sua ironia, i suoi riferimenti a tipologie di “persone” celate dietro agli animali) senza rinunciare alla sua originalità. Lo dice esplicitamente nel Gran finale: “Presto presto tutti in fila / tutti pronti al gran finale […] Ma se guardi nella festa / vedi musi o vedi facce? Non ti sembra che ogni bestia / di un umano porti tracce?” e lo rende poeticamente con vari stratagemmi, ad esempio in Galline, con il testo spezzettato, o nel Cucù, in cui sceglie due versi che tornano a ripetersi quasi uguali in mezzo alla poesia, come torna, nella musica, l’imitazione del canto del cuculo.

per veder oltre che ascoltare gli strumenti musicali: Camille Saint-Saëns – Le Carnaval des animaux, The Carnival Of The Animals https://www.youtube.com/watch?v=7SjagpXeNhM

video YouTube con lo scorrere dello spartito musicale: https://www.youtube.com/watch?v=5LOFhsksAYw

Testi di Chiara Carminati – Illustrazioni di Roberta Angaramo – Musiche di Camille Saint-Saëns. Rizzoli Ragazzi, EAN: 9788817098755 estratto del libro: http://www.rizzolilibri.it/content/uploads/2018/01/17/356783/4088533-9788817098755_abstract.pdf

recensione di Anna Cattoretti

altri libri simili:
| i libri musicali |
| dai 3, 4, 5 anni in poi | dai 5, 6, 7 anni in poi  |

Share this Post